Presentazione

La Scuola Presentazione

Presentazione

La Scuola interateneo di Specializzazione in Beni Archeologici "tra Oriente e Occidente", istituita presso l’Università degli Studi di Salerno e presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, mira a formare archeologi che possano accedere alle amministrazioni pubbliche, nel ruolo di funzionari archeologi del MiBACT o operare come liberi professionisti. A tale scopo la Scuola coniuga l’insegnamento di metodi e strategie di ricerca, tutela e valorizzazione dei beni culturali con attività pratiche finalizzate all'acquisizione di competenze più strettamente tecniche e professionalizzanti. In questa ottica fondamentali sono i Laboratori dedicati all'archeologia preventiva, alle produzioni e classificazioni dei materiali, al disegno e rilievo, ai GIS (Geographic Information System), ai quali si aggiungono seminari specialistici, tirocini, viaggi e soprattutto attività di scavo.

Il percorso di studio si articola in 4 curricula:

  1. Archeologia preistorica e protostorica;
  2. Archeologia classica;
  3. Archeologia tardo antica e medievale;
  4. Archeologia orientale.

Dal 2020 la Scuola interviene su un’insula di Poseidonia-Paestum con un progetto finalizzato alla formazione degli allievi, che si prospetta di estremo interesse per lo studio dell'urbanistica e dell'edilizia domestica dalla fase greca e lucana a quella romana. Gli allievi seguono l’intero percorso che dall’acquisizione dei dati conduce fino alla valorizzazione e alla comunicazione, con la possibilità di ricostruire uno spaccato stratigrafico della città attraverso indagini geofisiche, scavo, studio delle strutture murarie, dei materiali, dei reperti faunistici e paleobotanici.

Oltre allo scavo della Scuola gli allievi possono partecipare ad altre ricerche che i docenti della Scuola dirigono in Italia e all’estero (Festòs-Creta).

Bando di ammissione alla Scuola 2021-2022 (scadenza: 19 novembre 2021)

La presentazione della Scuola interateneo